Carbon dioxide (CO₂), methane (CH₄), and nitrous oxide (N₂O)

30 aprile 2020.
Flussi annuali netti globali di CO₂, CH₄ e N₂O nell'atmosfera. Le unità sono massa/anno: massa di carbonio per CO₂ (PgC/anno) e CH₄ (TgC/anno) e massa di azoto per N₂O (TgN/anno). Per la CO₂, la massa è stata anche convertita in una concentrazione atmosferica equivalente in parti per milione di molecole di CO₂ rispetto alle molecole di aria secca (ppm/anno). Fonte: Dati sul flusso di gas serra CAMS provenienti da sistemi di inversione atmosferica. Credit: Copernicus Atmosphere Monitoring Service (CAMS) / ECMWF / LSCE / TNO / NILU.
https://www.copernicus.eu/en/news/news/observer-european-state-climate-2019-year-weather-context-climate-change

April 30, 2020.
Net global annual fluxes of CO₂, CH₄ and N₂O into the atmosphere. The units are mass per year: mass of carbon for CO₂ (PgC/year) and CH₄ (TgC/year), and mass of nitrogen for N₂O (TgN/year). For CO₂, the mass has also been converted to an equivalent atmospheric concentration in parts per million molecules of CO₂with respect to molecules of dry air (ppm/year). Data source: CAMS greenhouse gas flux data from atmospheric inversion systems. Credit: Copernicus Atmosphere Monitoring Service (CAMS) /ECMWF /LSCE /TNO /NILU.
https://www.copernicus.eu/en/news/news/observer-european-state-climate-2019-year-weather-context-climate-change

Qualità dell’aria nelle città 

20 aprile 2020. La pandemia di Covid-19 ha bloccato molte attività e conseguentemente la qualità dell’aria è temporaneamente migliorata. Il diossido di azoto (NO₂) è un gas emesso principalmente dai veicoli a motore e dalle fabbriche ed è quindi un buon indicatore dell'attività umana fuori casa.
https://www.statista.com/

April 20, 2020. The Covid-19 pandemic has blocked many activities and consequently the air quality has temporarily improved. Nitrogen dioxide (NO₂) is a gas emitted mainly by motor vehicles and factories and is therefore a good indicator of human activity outside the home.
https://www.statista.com/

Covid-19 impact on flights departures

Mentre sempre più Paesi chiudono i propri confini nel tentativo di rallentare la diffusione di COVID-19, gli aeroporti di tutto il mondo si stanno svuotando. La portata dell'interruzione può essere chiaramente vista attraverso i dati statistici compilati dal sito web di monitoraggio dei voli Flightradar24.
https://www.statista.com

As more and more countries close their borders in an attempt to slow the spread of COVID-19, airports all over the world are emptying. The scale of the disruption can be clearly seen through statistical data compiled by flight tracking website Flightradar24.
https://www.statista.com

Sostenibilità e salute / Sustainaibility and Health


Gli obiettivi strategici dell’0rganizzazione Mondiale della Sanità (OMS)
-Interrompere la trasmissione da uomo a uomo, compresa la riduzione delle infezioni secondarie tra contatti stretti e operatori sanitari, la prevenzione di eventi di amplificazione della trasmissione e l'ulteriore diffusione internazionale *;
-Identificare, isolare e curare tempestivamente i pazienti, inclusa la fornitura di cure ottimizzate per i pazienti infetti;
-Identificare e ridurre la trasmissione dalla fonte animale;
-Affrontare le incognite cruciali relative alla gravità clinica, all'entità della trasmissione e dell'infezione, alle opzioni di trattamento e ad accelerare lo sviluppo di diagnosi, terapia e vaccini;
-Comunicare informazioni critiche sui rischi e sugli eventi a tutte le comunità e contrastare la disinformazione;
-Ridurre al minimo l'impatto sociale ed economico attraverso partenariati multisettoriali.
* Ciò può essere ottenuto attraverso una combinazione di misure di sanità pubblica, quali identificazione rapida, diagnosi e gestione dei casi, identificazione e follow-up dei contatti, prevenzione e controllo delle infezioni nelle strutture sanitarie, attuazione di misure sanitarie per i viaggiatori, aumento della consapevolezza della popolazione e comunicazione del rischio.
https://www.who.int/docs/default-source/coronaviruse/situation-reports/20200308-sitrep-48-covid-19.pdf?sfvrsn=16f7ccef_4

Strategic goals of World Health Organization (WHO)
-Interrupt human-to-human transmission including reducing secondary infections among close contacts and health care workers, preventing transmission amplification events, and preventing further international spread*;
-Identify, isolate andcare for patients early, including providingoptimized care for infected patients;
-Identify and reduce transmission from the animal source;
-Address crucial unknowns regarding clinical severity, extent of transmission and infection, treatment options, and accelerate the development of diagnostics, therapeutics and vaccines;Communicate critical risk and event information to all communities and counter misinformation;
-Minimize social and economic impact through multisectoral partnerships.
*This can be achieved through a combination of public health measures, such as rapid identification, diagnosis and management of the cases, identification and follow up of the contacts, infection prevention and control in healthcare settings, implementation of health measures for travelers, awareness-raising in the populationand risk communication.
https://www.who.int/docs/default-source/coronaviruse/situation-reports/20200308-sitrep-48-covid-19.pdf?sfvrsn=16f7ccef_4

GDP per capita growth, 2020
Crescita del PIL pro capite, 2020


-

BREXIT: WHAT THE EUROPEAN UNION LOSES


A partire dal 1° febbraio 2020, il Regno Unito non farà più parte dell'Unione Europea.
https://ec.europa.eu/eurostat; https://www.statista.com/

As of 1 February 2020, the United Kingdom will no longer be part of the European Union.
https://ec.europa.eu/eurostat; https://www.statista.com/

CO2


a

a

LE REGIONI IN EUROPA


L'INDICE DI COMPETITIVITÀ REGIONALE DELL'UE 2019 della Commissione europea
La competitività regionale è la capacità di una regione di offrire un ambiente attraente e sostenibile alle imprese e ai residenti per vivere e lavorare. L‘indice RCI (pubblicato in ottobre 2019) fornisce un quadro comparabile e sfaccettato del livello di competitività per tutte le regioni dell'Unione Europea. Il livello subnazionale descritto da RCI consente la valutazione delle disuguaglianze dei livelli di competitività tra le regioni e il monitoraggio delle prestazioni nel tempo a livello spaziale disaggregato. L'RCI dovrebbe essere considerato come uno strumento per assistere nella progettazione di politiche migliori e nel monitoraggio della loro efficacia. Essendo un concetto multidimensionale e intrecciato, migliorare la competitività richiede lo sforzo coordinato di molti attori diversi. L‘indice RCI è uno strumento unico, comparabile e trasparente per i decisori nazionali e locali responsabili delle strategie di sviluppo regionale, in particolare nel contesto della politica di coesione.
https://cohesiondata.ec.europa.eu/stories/s/Regional-Competitiveness-Index-2019/363v-4uq6/
https://ec.europa.eu/regional_policy/sources/docgener/work/2019_03_rci2019.pdf

THE EU REGIONAL COMPETITIVENESS INDEX 2019 by European Commission
Regional competitiveness is the ability of a region to offer an attractive and sustainable environment for firms and residents to live and work.The RCI (published October 2019) provides a comparable and multifaceted picture of the level of competitiveness for all EU regions. The sub-national level described by the RCI allows the assessment of inequalities of competitiveness levels across regions and  monitoring performance across time at a disaggregated spatial level. The RCI should be  considered as an instrument to assist with the design of better policies and monitoring their effectiveness. Being a multidimensional and intertwined concept, improving competitiveness requires the coordinated effort of many different actors. The RCI is a unique, comparable and transparent tool for national and local decision makers responsible for regional development strategies, in particular in the context of cohesion policy.
https://cohesiondata.ec.europa.eu/stories/s/Regional-Competitiveness-Index-2019/363v-4uq6/
https://ec.europa.eu/regional_policy/sources/docgener/work/2019_03_rci2019.pdf

Urbanisation 1990-2050


Nel 21° secolo, poche tendenze si sono adattate all'impatto economico, ambientale e sociale della rapida urbanizzazione.
Un flusso costante di migrazioni umane fuori dalla campagna e verso sviluppati centri metropolitani ha scosso la dinamica di potere del mondo. La mappa di oggi (di Cristina Poiata di Z Creative Labs) esamina 70 anni di movimento e crescita della popolazione urbana in oltre 1.800 città in tutto il mondo. Dal 1950, la popolazione urbana mondiale è aumentata di quasi sei volte, da 751 milioni a 4,2 miliardi nel 2018. È interessante notare che sono soprattutto le città di tutta l'Asia e l'Africa che potrebbero presto esercitare un'enorme influenza sul palcoscenico globale. Si prevede che oltre un terzo della prevista crescita urbana tra oggi e il 2050 avverrà in soli tre Paesi: India, Cina e Nigeria. Entro il 2050, si prevede che l'India potrebbe aggiungere 416 milioni di abitanti alle città, Cina 255 milioni e Nigeria 189 milioni. Mentre la rapida urbanizzazione continua a plasmare l'economia globale, trovare modi per fornire le giuste infrastrutture e servizi nelle città sarà un problema cruciale da risolvere per le comunità e le organizzazioni di tutto il mondo.
https://www.visualcapitalist.com/map-global-rise-of-urbanization/

In the 21st century, few trends have matched the economic, environmental, and societal impact of rapid urbanization.
A steady stream of human migration out of the countryside, and into swelling metropolitan centers, has shaken up the world’s power dynamic. Today’s eye-catching map (via Cristina Poiata from Z Creative Labs) looks at 70 years of movement and urban population growth in over 1,800 cities worldwide. Since 1950, the world’s urban population has risen almost six-fold, from 751 million to 4.2 billion in 2018. Interestingly, it’s mainly cities across Asia and Africa that may soon wield enormous influence on the global stage. It’s expected that over a third of the projected urban growth between now and 2050 will occur in just three countries: India, China, and Nigeria. By 2050, it is projected that India could add 416 million urban dwellers, China 255 million, and Nigeria 189 million. As rapid urbanization continues to shape the global economy, finding ways to provide the right infrastructure and services in cities will be a crucial problem to solve for communities and organizations around the world.
https://www.visualcapitalist.com/map-global-rise-of-urbanization/

Climate tipping points - Punti di non ritorno sul clima


27 novembre 2019
La crescente minaccia di cambiamenti climatici improvvisi e irreversibili deve costringere l'azione politica ed economica sulle emissioni nocive.
https://www.nature.com/articles/d41586-019-03595-0

November 27th, 2019
The growing threat of abrupt and irreversible climate changes must compel political and economic action on emissions.
https://www.nature.com/articles/d41586-019-03595-0

Overshoot Day


Ottobre 2019
Per l’Europa a 28 membri l’Overshoot Day è arrivato il 10 maggio. Emettiamo più CO2 di quella che gli ecosistemi possono assorbire, strappiamo alle foreste più biomassa di quella che è possibile rigenerare, saccheggiamo i mari a ritmi insostenibili per i pesci ed erodiamo il suolo senza preoccuparci della perdita di biodiversità.
In Italia l’impronta ecologica – l’area necessaria a provvedere a ciò che ciascuno di noi consuma – è di 4,4 ettari globali (gha), mentre la biocapacità del nostro Paese per ogni cittadino è di 0,9 gha. A fine 2019 ognuno di noi sarà quindi in debito con la Terra di 3,5 gha. Storicamente la principale incidenza del debito accumulato col Pianeta riguarda il settore dei trasporti e la produzione di cibo, con un consumo troppo elevato di energia, acqua, terreni e foreste. Tuttavia i Paesi europei non sono tra i peggiori: Cina, Stati Uniti, India, Russia e Brasile hanno la maggior impronta ecologica al mondo. Se l’Europa fosse però un unico Paese, occuperebbe il terzo posto di questa classifica. L’Europa da sola sfrutta infatti il 20% della biocapacità terrestre.

October 2019
For the 28-member Europe, the Overshoot Day arrived on 10 May. We emit more CO2 than the ecosystems can absorb, we tear more biomass from the forests than can be regenerated, we plunder the seas at unsustainable rates for the fish and erode the soil without worrying about the loss of biodiversity.
In Italy the ecological footprint - the area needed to provide what each of us consumes - is 4.4 global hectares (gha), while the biocapacity of our country for every citizen is 0.9 gha. At the end of 2019 each of us will therefore be indebted to the Earth for 3.5 gha. Historically, the main incidence of debt accumulated with the planet concerns the transport sector and food production, with too high consumption of energy, water, land and forests. However, European Countries are not among the worst: China, the United States, India, Russia and Brazil have the largest ecological footprint in the world. However, if Europe were a single country, it would occupy third place in this ranking. Europe alone exploits 20% of the earth's biocapacity.

Robots


18 settembre 2019
Il nuovo rapporto World Robotics mostra un valore di vendita globale annuo di 16,5 miliardi di dollari nel 2018, un nuovo record. 422.000 unità sono state spedite in tutto il mondo nel 2018, con un aumento del 6 percento rispetto all'anno precedente. Le previsioni IFR nel 2019 saranno inferiori del livello record del 2018, ma si aspetta una crescita media del 12 percento all'anno dal 2020 al 2022.
https://ifr.org/ifr-press-releases

September 18th, 2019
The new World Robotics report shows an annual global sales value of 16.5 billion USD in 2018 – a new record. 422,000 units were shipped globally in 2018 - an increase of 6 percent compared to the previous year. IFR forecasts shipments in 2019 will recede from the record level in 2018, but expects an average growth of 12 percent per year from 2020 to 2022.
https://ifr.org/ifr-press-releases

Increasing vegetation


da "Science Illustrated", 1 settembre 2019:
L'emisfero nord è in testa. Mentre la foresta pluviale del Sud America e dell'Africa meridionale è ridotta, le terre stanno diventando sempre più verdi a nord dell'equatore.

from "Science Illestradted", September 1st, 2019:
The northern hemisphere is in the lead. While the rainforest of South America and Southern Africa are reduced, things are getting ever greener north of the Equator.

OECD GDP growth slows to 0.5% in second quarter of 2019.
La crescita del PIL dell'OCSE rallenta allo 0,5% nel secondo trimestre del 2019.


26 agosto 2019. La crescita del prodotto interno lordo reale (PIL) nell'area OCSE è rallentata allo 0,5% nel secondo trimestre del 2019, rispetto allo 0,6% nel trimestre precedente, secondo stime provvisorie. Tra le sette principali economie, la crescita del PIL ha subito un marcato rallentamento nel Regno Unito (a meno 0,2% dallo 0,5% nel trimestre precedente) e in Germania (a meno 0,1% dallo 0,4%). La crescita del PIL ha rallentato, ma più moderatamente, anche negli Stati Uniti e in Giappone (rispettivamente allo 0,5% e allo 0,4%, dallo 0,8% e allo 0,7% nel trimestre precedente) e, marginalmente, in Francia e in Italia (allo 0,2% e 0,0) %, rispettivamente, dallo 0,3% allo 0,1%). La crescita del PIL è rallentata anche nell'Unione europea e nell'area dell'euro (allo 0,2% rispetto allo 0,5% e allo 0,4%, rispettivamente, nel trimestre precedente). La crescita del PIL su base annua per l'area OCSE è rallentata marginalmente all'1,6% rispetto all'1,7% del trimestre precedente. Tra le sette principali economie, gli Stati Uniti hanno registrato la crescita annuale più elevata (2,3%), mentre l'Italia ha registrato la crescita annuale più bassa (0,0%).
http://www.oecd.org/sdd/na/gdp-growth-second-quarter-2019-oecd.htm

August 26th, 2019. Growth of real gross domestic product (GDP) in the OECD area slowed to 0.5% in the second quarter of 2019, compared with 0.6% in the previous quarter, according to provisional estimates. Among the Major Seven economies, GDP growth slowed markedly in the United Kingdom (to minus 0.2% from 0.5% in the previous quarter) and in Germany (to minus 0.1% from 0.4%). GDP growth also decelerated, but more moderately, in the United States and Japan (to 0.5% and 0.4%, respectively, from 0.8% and 0.7% in the previous quarter) and, marginally, in France and Italy (to 0.2% and 0.0%, respectively, from 0.3% and 0.1%). GDP growth also slowed in the European Union and the euro area (to 0.2% compared with 0.5% and 0.4%, respectively, in the previous quarter). Year-on-year GDP growth for the OECD area slowed marginally to 1.6% compared with 1.7% in the previous quarter. Among the Major Seven economies, the United States recorded the highest annual growth (2.3%), while Italy recorded the lowest annual growth (0.0%).
http://www.oecd.org/sdd/na/gdp-growth-second-quarter-2019-oecd.htm

STANDARD EUROBAROMETER 2019 - Public opinion in the European Union
(QA6a.10)  “I would like ask you about how much trust you have in the European Union” (%)


5 agosto 2019. L’indagine Eurobarometro si è svolta dopo le elezioni europee, tra il 7 giugno e il 1° luglio 2019 in tutti i 28 Paesi dell'UE e in 5 Paesi candidati. Sono state realizzate 27.464 interviste.
http://ec.europa.eu/commfrontoffice/publicopinion/index.cfm/survey/getsurveydetail/instruments/standard/surveyky/2253

August 5th, 2019. The Eurobarometer survey took place after the European elections, between 7 June and 1 July 2019 in all 28 EU countries and 5 candidate countries. 27,464 interviews were conducted.
http://ec.europa.eu/commfrontoffice/publicopinion/index.cfm/survey/getsurveydetail/instruments/standard/surveyky/2253

THERMOMETER


25 luglio 2019. Un'ondata di caldo estremo ha colpito l'Europa, dopo il caldo periodo di giugno. Domani si prevede che le alte temperature raggiungeranno il picco, raggiungendo i 39-40 ° C, con Paesi Bassi, Belgio e Germania che registrano le loro temperature più alte di sempre. Parigi raggiungerà i 41 ° C, battendo il suo record precedente nel 1947. La mappa è stata generata utilizzando il radiometro della temperatura della superficie del mare e della terra di Copernicus Sentinel-3. Mentre le previsioni meteorologiche utilizzano la temperatura dell'aria prevista, il satellite misura la quantità reale di energia che si irradia dalla Terra, quindi questa mappa rappresenta meglio la temperatura reale della superficie terrestre.

July 25th, 2019. An extreme heatwave has hit Europe, following June's hot spell. High temperatures are expected to peak tomorrow, reaching as high as 39—40°C, with Netherlands, Belgium and Germany recording their highest ever temperatures. Paris will reach a sweltering 41°C, breaking its previous record in 1947.  The map has been generated using the Copernicus Sentinel-3’s Sea and Land Surface Temperature Radiometer. Whereas weather forecasts use predicted air temperatures, the satellite measures the real amount of energy radiating from Earth – therefore this map better represents the real temperature of the land surface.

Nitrogen dioxide over Europe


Sulla base delle misurazioni raccolte dalla missione Copernicus Sentinel-5P tra aprile 2018 e marzo 2019, l'immagine mostra il biossido di azoto in Europa. Il biossido di azoto inquina l'aria principalmente a causa del traffico e della combustione di combustibili fossili nei processi industriali. Ha un impatto significativo sulla salute umana, contribuendo in modo particolare ai problemi respiratori.
https://www.copernicus.eu/en/media/images/nitrogen-dioxide-over-europe-0

Based on measurements gathered by the Copernicus Sentinel-5P mission between April 2018 and March 2019, the image shows nitrogen dioxide over Europe. Nitrogen dioxide pollutes the air mainly as a result of traffic and the combustion of fossil fuel in industrial processes. It has a significant impact on human health, contributing particularly to respiratory problems.
https://www.copernicus.eu/en/media/images/nitrogen-dioxide-over-europe-0

 

Real GDP growth (Annual percent change, 2019).
Crescita del PIL reale (variazione percentuale annuale, 2019)


Crescita del PIL reale (variazione percentuale annuale, 2019). Il Prodotto Interno Lordo è la singola misura più comunemente utilizzata per l'attività economica complessiva di un Paese. Rappresenta il valore totale a prezzi costanti di beni e servizi finali prodotti all'interno di un Paese durante un periodo di tempo specificato, ad esempio un anno. Source: World Economic Outlook (April 2019)
https://www.imf.org/external/datamapper/NGDP_RPCH@WEO/OEMDC/ADVEC/WEOWORLD

 

Real GDP growth (Annual percent change, 2019). Gross Domestic Product is the most commonly used single measure of a Country's overall economic activity. It represents the total value at constant prices of final goods and services produced within a Country during a specified time period, such as one year. Fonte: World Economic Outlook (April 2019)
https://www.imf.org/external/datamapper/NGDP_RPCH@WEO/OEMDC/ADVEC/WEOWORLD

 

General government gross debt. Percent of GDP.
Debito lordo della pubblica amministrazione. Percentuale del PIL.


Debito lordo della pubblica amministrazione. Percentuale del PIL
Il debito lordo consiste in tutte le passività che richiedono il pagamento o il pagamento di interessi e / o capitale dal debitore al creditore in una data o date future. Ciò include le passività del debito sotto forma di DSP (diritti speciali di prelievo), valute e depositi, titoli di debito, prestiti, assicurazioni, pensioni e schemi di garanzia standardizzati e altri debiti. Pertanto, tutte le passività del sistema GFSM 2001 sono di debito, ad eccezione delle azioni azionarie e dei fondi di investimento e dei derivati finanziari e delle stock option dei dipendenti. Il debito può essere valutato al valore corrente di mercato, nominale o nominale (Government Finance Statistics Manual - GFSM 2001, paragrafo 7.110). Fonte: World Economic Outlook (aprile 2019)
https://www.imf.org/external/datamapper/GGXWDG_NGDP@WEO/OEMDC/ADVEC/WEOWORLD

 

General government gross debt. Percent of GDP
Gross debt consists of all liabilities that require payment or payments of interest and/or principal by the debtor to the creditor at a date or dates in the future. This includes debt liabilities in the form of SDRs (special drawing rights), currency and deposits, debt securities, loans, insurance, pensions and standardized guarantee schemes, and other accounts payable. Thus, all liabilities in the GFSM 2001 system are debt, except for equity and investment fund shares and financial derivatives and employee stock options. Debt can be valued at current market, nominal, or face values (Government Finance Statistics Manual - GFSM 2001, paragraph 7.110). Source: World Economic Outlook (April 2019)
https://www.imf.org/external/datamapper/GGXWDG_NGDP@WEO/OEMDC/ADVEC/WEOWORLD

 

2019 GLOBAL PEACE INDEX


GPI 2019 Wall Chart - Giugno 2019
La mappa indica con i colori (dal blu al rosso) l'indice attribuito agli Stati. L'illustrazione è tratta dal documento Global Peace Index 2019: Measuring Peace in a Complex World, recensito nella sezione Reports del sito della Fondazione Salvetti.

GPI 2019 Wall Chart - June 2019
The map indicates with the colors (from blue to red) the index assigned to the States. The illustration is taken from the Global Peace Index 2019: Measuring Peace in a Complex World document, reviewed in the Reports section of the Salvetti Foundation website.

UNITED NATIONS - Agenda 2030


Agenda 2030. Il 25 settembre 2015, le Nazioni Unite hanno approvato l’Agenda Globale per lo sviluppo sostenibile e i relativi 17 Obiettivi di sviluppo sostenibile (Sustainable Development Goals – SDGs nell’acronimo inglese), da raggiungere entro il 2030. Ecco l’elenco e il livello di raggiungimento in Italia secondo il Rapporto Istat 2019.

Agenda 2030. On 25 September 2015, the United Nations approved the Global Agenda for Sustainable Development and its 17 Sustainable Development Goals (SDGs in the English acronym), to be reached by 2030. Here is the list and the level of achievement in Italy according to the Istat Report 2019.

SALVETTI FOUNDATION - EFNMS AWARDS


La Fondazione Salvetti, in accordo con la EFNMS (European Federation of National Maintenance Societies) ha istituito una serie di Premi per il settore della Manutenzione industriale.
1) EFNMS Excellence Award for M.Sc. Thesis & Ph.D. Thesis in Maintenance (qui sopra l’elenco dei membri della Giuria, coordinata dal Prof. Marco Macchi del Politecnico di Milano)                             
2) European Maintenance Manager Award (EMMA)                 
3) Best 5 Papers Award – EuroMaintenance  Congress (Asset management, Health Safety and Environment, Maintenance Management, Reliability Fundamentals, Smart Maintenance)
Info: www.salvettifoundation.com/awards/

The Salvetti Foundation, in agreement with the EFNMS (European Federation of National Maintenance Societies) has established a series of Awards for the Industrial Maintenance sector.
1)EFNMS Excellence Award for M.Sc. Thesis & Ph.D. Thesis in Maintenance (above, the list of members of the Jury, coordinated by Prof. Marco Macchi of the Politecnico di Milano).
2) European Maintenance Manager Award (EMMA)
3) Best 5 Papers Award - EuroMaintenance Congress (Asset management, Health Safety and Environment, Maintenance Management, Reliability Fundamentals, Smart Maintenance)
Info: www.salvettifoundation.com/awards/

31° EUCYS – European Union Contest for Young Scientists Milano 2019


Su incarico della Direzione generale Ricerca della Commissione Europea, la manifestazione I giovani e le scienze è realizzata fin dal 1989 dalla FAST (Federazione delle Associazioni Scientifiche e Tecniche), scelta come National Organiser con il compito di selezionare i migliori talenti italiani da inviare alla finale europea del Concorso. La FAST valorizza ulteriormente l’importante esperienza scegliendo o accreditando anche i ragazzi più meritevoli per rappresentare l’Italia nei più prestigiosi eventi internazionali degli studenti eccellenti; inoltre, in collaborazione con la Fondazione Salvetti, Sponsor dell’evento, ha invitato l’astronauta Paolo Nespoli al Forum Giovani Scienziati, di cui fanno parte tutti i vincitori delle varie edizioni del Concorso.
Info: http://www.fast.mi.it/gs2019/programma2019.pdf

On behalf of the Directorate-General for Research of the European Commission, the Young Scientist event has been organized since 1989 by FAST (Federation of Scientific and Technical Associations), chosen as National Organizer with the task of selecting the best Italian talents to send to the European final of the Contest. The FAST further enhances the important experience by choosing or accrediting even the most deserving students to represent Italy in the most prestigious international events of excellent students; in addition, in collaboration with the Salvetti Foundation, event sponsor, he invited astronaut Paolo Nespoli to the Young Scientists Forum, which includes all the winners of the various editions of the Contest.
Info: http://www.fast.mi.it/gs2019/programma2019.pdf