In questa sezione vengono raccolti alcuni documenti di Enti, Associazioni e Istituzioni con i dati dell’innovazione tecnologica e contenuti significativi per lo sviluppo sostenibile della società e la cultura della manutenzione industriale

10 febbraio 2019
Global Happiness and Wellbeing.
Pub: Global Council for Happiness and Wellbeing
Realizzare la felicità e il benessere è un impegno per i governi, le imprese e i sistemi sociali, in primis quello dell’istruzione e della salute. Il potere economico è cresciuto ma non si è distribuito in modo equo: per esempio l’aspettativa di vita nei Paesi ricchi è intorno a 80 anni, mentre in quelli poveri è intorno a 63 anni. Il Rapporto sostiene che la crescita economica, accelerata dai processi di globalizzazione, ha saputo creare ricchezza ma non è stata in grado di redistribuirla alla popolazione. Vengono documentate le crescenti disuguaglianze tra Paesi e all’intero degli stessi.
https://s3.amazonaws.com/ghwbpr-2019/UAE/GHWPR19.pdf

4 febbraio 2019
Unequal exposure and unequal impacts: social vulnerability to air pollution, noise and extreme temperatures in Europe.
Pub: Agenzia europea dell’ambiente (EEA)
Il Rapporto segnala che l’inquinamento e i rischi ambientali sono maggiori dove la popolazione è più povera o disagiata e spende di meno per proteggersi dalle criticità. Vale per i Paesi dell’Est e del Sud Europa, ma anche per le periferie cittadine. In ogni modo l’Unione Europea si da da fare per diffondere le misure di adattamento al cambiamento climatico non solo per le ondate di freddo o di caldo, ma anche per la presenza di polveri sottili, biossido di azoto e rumori eccessivi.
www.eea.europa.eu/publications/unequal-exposure-and-unequal-impacts/

1° febbraio 2019
Socio-economic analysis of the repair sector in the EU. Study to support eco-design measures to improve reparability of products.
Pub: Direzione generale dell’Ambiente (Commissione europea)
L'obiettivo generale di questo studio è quello di eseguire un'analisi socioeconomica dei settori di riparazione per diversi gruppi di prodotti all'interno dell'Unione Europea; illustra le documentazioni sullo sviluppo di misure concrete ed efficaci e una mappatura delle attività di riparazione in 10 Stati membri; contribuisce a colmare il divario di conoscenze relativo alla struttura del mercato dei servizi di riparazione attraverso revisioni di letteratura specifiche per paese, interviste dedicate e indagini.
https://publications.europa.eu/it/publication-detail/-/publication/3cb62867-2831-11e9-8d04-01aa75ed71a1/language-en/format-PDF

Febbraio 2019
Enewable Energy: A Gender Perspective.
Pub: IRENA
La transizione verso un sistema energetico rinnovabile, distribuito e decarbonizzato sta creando una serie di benefici sociali ed economici, compresa la crescita dell'occupazione. Per lo sviluppo delle energie rinnovabili è di fondamentale importanza per garantire che i contributi delle donne - le loro capacità e punti di vista - rappresentino una parte integrante del settore in crescita. L'aumento del coinvolgimento delle donne allarga il pool di talenti per il settore delle energie rinnovabili. Una maggiore diversità di genere apporta anche sostanziali benefici. Gli studi suggeriscono che le donne portano nuove prospettive sul posto di lavoro e migliorano la collaborazione.
https://irena.org/media/Files/IRENA/Agency/Publication/2019/Jan/IRENA_Gender_perspective_2019.pdf

31 gennaio 2019
The State of Digital Communications 2019
Pub: ETNO European Telecommunications Network OperatorsAssociation
Le esigenze degli utenti europei sono soddisfatte da una rapida evoluzione dell'offerta di telecomunicazioni. In termini di tecnologia, il totale il numero di connessioni 4G continua a crescere costantemente anche nel 2018. Crescono anche le connessioni a tecnologie fisse più veloci, fibra, cavo, VDSL, in utilizzo mobile e fisso. Cresce la diffusione di servizi convergenti, in quanto i consumatori cercano di ridurre le complessità. Le reti diventeranno piattaforme caratterizzate a favore di un ecosistema con un grado più alto di apertura.
https://etno.eu/datas/publications/annual-reports/ETNO%20Annual%20Economic%20Report%202019%20final%20web.pdf

30 gennaio 2019
Reflection Paper. Towards a Sustainable Europe by 2030
Pub: European Commission
Il documento si concentra sul passaggio dall'economia lineare a quella circolare e sui fattori abilitanti orizzontali, che devono sostenere la transizione per la sostenibilità, tra cui istruzione, scienza, tecnologia, ricerca, innovazione e digitalizzazione; finanza, prezzi, tassazione e concorrenza; condotta aziendale responsabile, responsabilità sociale delle imprese e nuovi modelli di business; commercio aperto e basato su regole; governance e coerenza delle politiche a tutti i livelli. Il documento illustra gli scenari strategici per stimolare il dibattito sulla sostenibilità a livello europeo.
https://ec.europa.eu/commission/sites/beta-political/files/rp_sustainable_europe_30-01_en_web.pdf

24 gennaio 2019
Environmental Rule of Law
Pub: United Nations Environnement
Lo stato di diritto ambientale offre un quadro per studiare le leggi ambientali ed è fondamentale per raggiungere gli obiettivi di sviluppo sostenibile. Le leggi ambientali sono cresciute drammaticamente negli ultimi trent'anni, quando i paesi hanno capito i legami vitali tra ambiente, crescita economica, sanità pubblica, coesione sociale e sicurezza. A partire dal 2017, 176 Paesi hanno leggi quadro ambientali; 150 Paesi hanno sancito la protezione dell'ambiente o il diritto a un ambiente sano nelle loro costituzioni. Queste hanno contribuito a rallentare e, in alcuni casi, a invertire il degrado ambientale.
https://wedocs.unep.org/bitstream/handle/20.500.11822/27279/Environmental_rule_of_law.pdf?sequence=1&isAllowed=y

23 gennaio 2019
La sfida della digitalizzazione nelle imprese di Milano, Monza Brianza e Lodi.
Pub: Assolombarda (Rapporto n°1/2019)
La pubblicazione intende misurare il grado di digitalizzazione delle imprese, indagando i processi produttivi, gestionali e organizzativi presenti nelle diverse aree aziendali sui seguenti ambiti: dotazione tecnologica e organizzativa, customer management, procurement, ricerca e sviluppo, organizzazione aziendale, sicurezza informatica, smart manufacturing, agevolazioni fiscali. In particolare, per esaminere il fenomeno della digitalizzazione vengono utilizzati un’indagine quantitativa con il coinvolgimento di quasi 600 imprese e una serie di focus qualitativi con gruppi ristretti di imprese appartenenti al gruppo Alimentazione, alla Piccola Industria, al Gruppo Giovani Imprenditori e allo Steering Committee Cyber security di Assolombarda.
www.assolombarda.it/centro-studi/osservatorio-digitalizzazione-rapporto-completo-2019

22 gennaio 2019
Innovate Europe Competing for Global Innovation Leadership.
Pub: World Economic Forum in collaborazione  con McKinsey & Company.
Come l’Europa può diventare un leader globale nell'innovazione? Il Rapporto evidenzia quattro modi in cui l'Europa può affrontare la digitalizzazione e l’Intelligenza artificiale. Il Rapporto esamina anche gli elementi costitutivi fondamentali per la competitività dell'innovazione europea, la situazione attuale e le idee concrete per lo sviluppo futuro. Prospettive ed esempi scalabili sono stati raccolti e sviluppati con una comunità di importanti imprenditori e attori economici delle aziende private e pubbliche d'Europa.
www3.weforum.org/docs/WEF_Innovate_Europe_Report_2019.pdf

22 gennaio 2019
Mal’Aria di città 2019.
Pub: Legambiente.
Le città italiane sono colpite dall’inquinamento atmosferico. Un’emergenza costante nel nostro Paese non più giustificabile con le avverse condizioni meteo-climatiche o legate alla sola stagionalità invernale. Per uscire da questa emergenza ogni città dovrebbe adottare dei PUMS (Piani Urbani di Mobilità Sostenibile) e per rovesciare la situazione bisognerebbe puntare sull’attrattività ed efficienza del trasporto pubblico locale; settore cruciale per mettere in campo il cambiamento ma dove l’Italia, invece, sta investendo ancora poco.
www.legambiente.it/sites/default/files/docs/malaria2019_dossier.pdf

21 gennaio 2019
World Economic Situation Prospects
Pub: United Nations
Tra le economie in via di sviluppo, le regioni dell'Est e dell'Asia meridionale rimangono su una traiettoria di crescita relativamente forte, in presenza di solide condizioni di domanda interna. Al di sotto delle forti cifre globali, tuttavia, il progresso economico è stato molto disomogeneo tra le regioni. Nonostante un miglioramento delle prospettive di crescita a livello globale, diversi grandi Paesi in via di sviluppo hanno visto un calo del reddito pro capite nel 2018. Anche tra le economie che stanno vivendo una forte crescita del reddito pro capite, l'attività economica è spesso guidata dalle regioni industriali e urbane centrali, lasciando dietro di sé le aree periferiche e rurali.
www.un.org/development/desa/dpad/wp-content/uploads/sites/45/WESP2019_BOOK-web.pdf

21 gennaio 2019
L’Italia insegna ai robot come stare in fabbrica.
Aut: Gaia Fiertler
Pub: Industria Italiana - Magenes editoriale.
Antesignano della realizzazione di macchine per l′automazione avanzata, ora il nostro Paese si confronta con il primato dei big mondiali come la Cina puntando anche sul ruolo di system integrator. Passato, presente e futuro (anche quello di Comau) dell’industria nazionale, spiegati da Domenico Appendino, presidente Siri. E una indagine del gradimento sul posto di lavoro.
www.industriaitaliana.it/litalia-insegna-ai-robot-come-stare-in-fabbrica/

15 gennaio 2019
The Global Risks Report 2019.
Pub: World Economic Forum in partnership con Marsh & McLennan Companies and Zurich Insurance Group.
Nel Rapporto circa 1.000 decisori del settore pubblico, del settore privato, del mondo accademico e della società civile valutano i rischi che affliggono il mondo. Nove intervistati su 10 prevedono un prossimamente  un peggioramento degli scontri economici e politici. Nei prossimi dieci anni, i cambiamenti climatici sono considerati le minacce più gravi, ma anche gli shocks da futuro del calcolo quantistico, la manipolazione meteorologica, il populismo monetario, l'intelligenza artificiale emotivamente reattiva, nonché i livelli crescenti di tensione psicologica in tutto il mondo.
www3.weforum.org/docs/WEF_Global_Risks_Report_2019.pdf

11 gennaio 2019
Tech Trends 2019.
Pub: Key4Biz.
Il cuore del sistema non è e non sarà la tecnologia, ma le persone. Il 2019 sarà probabilmente l’anno delle “scelte” in merito agli sviluppi futuri della tecnologia .Governi, classi dirigenti, organismi sociali e cittadini del pianeta saranno sempre più al centro dell’evoluzione tecnologica. Gli imprenditori dovranno avere un occhio attento e vigile a quanto accade nella società, all’interno della quale si stanno affermando forme di consapevolezza della centralità della persona del tutto sconosciute sino a poco tempo fa.
www.key4biz.it/tech-trend-2019-key4biz.pdf

10 gennaio 2019
Report on Effects of a Changing Climate to the Department of Defense
Pub: Secretary of Defense US Gov.
Il documento esamina in dettaglio la situazione di circa 80 stazioni militari delle forze armate degli Stati Uniti d’America. Con i cambiamenti climatici anche le basi militari corrono rischi. Ben due basi su tre potrebbe subire inondazioni, una buona metà potrebbe avere problemi per siccità e incendi. Sei stazioni sono in via di desertificazione e una deve affrontare il possibile scioglimento del permafrost. La più avanzata struttura militare del mondo potrebbe essere oggetto di forti criticità ambientali nei prossimi decenni. (E la situazione potrebbe riguardare non solo gli USA ma anche altri Paesi a tecnologia avanzata).
https://partner-mco-archive.s3.amazonaws.com/client_files/1547826612.pdf

10 gennaio 2019
Report on Climate-related Disclosures.
Pub: European Commission.
Gli effetti dei cambiamenti climatici sollecitano un'azione accelerata sul clima da parte di tutti gli attori dell'economia globale, comprese le imprese e le istituzioni finanziarie. E’ fondamentale per limitare il riscaldamento globale e costruire un sistema economico sostenibile. I livelli attuali di investimento non sono sufficienti per sostenere un sistema economico resiliente ai cambiamenti climatici e per combattere l'esaurimento delle risorse.
https://ec.europa.eu/info/sites/info/files/business_economy_euro/banking_and_finance/documents/190110-sustainable-finance-teg-report-climate-related-disclosures_en.pdf

7 gennaio 2019
Air quality in Europe. 2018 Report.
Pub: Agenzia europea dell’ambiente (EEA) e Autori Vari
Il Rapporto presenta una panoramica aggiornata e un'analisi della qualità dell'aria in Europa dal 2000 al 2016. Esamina i progressi compiuti verso il rispetto degli standard di qualità dell'aria stabiliti nelle direttive dell’Unione Europea e dell’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) sulla qualità dell'aria. La valutazione dello stato della qualità dell'aria si basa principalmente su misurazioni di aria ambiente, in combinazione con dati di modellizzazione e dati sulle emissioni antropogeniche e sulla loro evoluzione nel tempo.
https://publications.europa.eu/it/publication-detail/-/publication/223e663b-1340-11e9-81b4-01aa75ed71a1/language-en/format-PDF

Gennaio 2019
La finanza etica e sostenibile in Europa.
Pub: Finanza Etica. Autori Vari.
Il Rapporto mette a confronto struttura, crescita e rendimenti delle banche etiche con quelle delle 15 banche di “rilevanza sistemica globale” con sede in Europa. Le banche etiche, che concedono crediti per lo sviluppo dell’economia reale e investono in base a precisi criteri sociali e ambientali, si sono dimostrate particolarmente resistenti alla crisi economica generale. E’ allora urgente approvare normative, a livello nazionale e in
Europa, che riconoscano e premino questa diversità.
http://finanzaetica.info/wp-content/uploads/2019/02/IIrapFINANZAetica_gen19.pdf

Gennaio 2019
The Circularity Gap Report 2019.
Pub: Circle Economy Autori Vari
Il motore della nostra economia globale lineare sembra bloccato o distratto: stiamo andando nella direzione sbagliata. L'orizzonte a lungo termine dell'economia circolare ha implicazioni oltre l'impronta materiale. Le nuove metriche decisionali offrono nuove opportunità per la prosperità guidata dalla tecnologia all'interno dei confini planetari. L'azione per guidare la transizione da un'economia "produttiva" di prodotti di lunga durata trasformerà il contratto sociale, rallenterà il degrado ambientale e ridurrà la disuguaglianza sociale.
https://docs.wixstatic.com/ugd/ad6e59_ba1e4d16c64f44fa94fbd8708eae8e34.pdf

Gennaio 2019
Work for a brighter future.
Pub: Global Commission on the Future of Work – ILO.
Il documento propone un programma incentrato sull'uomo per il futuro del lavoro. Occorre rafforzare il contratto sociale mettendo le persone e il lavoro  al centro della politica economica e sociale. Tre azioni principali con crescita, equità e sostenibilità per le generazioni presenti e future: incrementare gli investimenti nella capacità delle persone, nelle iniziative di lavoro, nei lavori decenti e sostenibili.
www.ilo.org/wcmsp5/groups/public/---dgreports/---cabinet/documents/publication/wcms_662410.pdf

Gennaio 2019
Allianz Risk Barometer.
Pub: Allianz Global Corporate & Specialty (AGCS).
Il Rapporto esamina come la tecnologia stia generando nuovi modelli di business ma anche nuove minacce. Ai rischi tradizionali come le catastrofi naturali se ne aggiungono altri, magari senza danni fisici ma con perdite elevate: la rottura di sistemi IT di base, richiami di prodotti o incidenti di qualità di produzione, terrorismo, violenza politica o disordini possono mettere le imprese in stallo, il che significa che le aziende potrebbero non essere in grado di fornire prodotti e servizi con una devastazione effetto sui ricavi.
www.agcs.allianz.com/assets/PDFs/Reports/Allianz_Risk_Barometer_2019.pdf

31 dicembre 2018
Proposta di Piano Nazionale Integrato per l’Energia e il Clima (PNIEC).
Pub: Ministero dello Sviluppo Economico, Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti. Italia.
Inviato alla Commissione Europea, è strutturato secondo 5 dimensioni: decarbonizzazione, efficienza energetica, sicurezza energetica, mercato interno dell’energia, ricerca, innovazione e competitività. E’ uno strumento fondamentale per la politica energetica e ambientale dell’Italia e dell’UE per i prossimi 10 anni.
www.mise.gov.itProposta_di_Pianoper-Energia-e-il-Clima-Italiano.pdf

18 dicembre 2018
Coal 2018. Analysis and Forecast to 2023.
Pub: International Energy Agency.
Il carbone produce il 27% di tutta l'energia mondiale e rappresenta il 38% della produzione di elettricità. Svolge un ruolo cruciale in molti settori industriali ma sono preoccupanti le conseguenze per l'inquinamento atmosferico e le emissioni di gas serra. Il rapporto sul mercato del carbone presenta le tendenze recenti e le previsioni quinquennali relative all'offerta globale di carbone, alla domanda e al commercio.
https://webstore.iea.org/market-report-series-coal-2018

18 dicembre 2018
Il benessere equo e sostenibile in Italia. BES 2018.
Pub: Istat.
Il rapporto assume come punto di partenza la multidimensionalità del benessere e, attraverso l’analisi di un ampio set di indicatori, descrive l’insieme degli aspetti che concorrono alla qualità della vita dei cittadini. Organizzata in 12 capitoli, corrispondenti alle dimensioni del benessere oggetto di osservazione, la pubblicazione propone anche una sintesi per dominio attraverso indicatori compositi.
www.istat.it/it/archivio/224669

18 dicembre 2018
Draft Ethics Guidelines for Trustworthy AI.
Autori: High level Expert Group on Artificial Intelligence.
Pub: European Commission.
Lo sviluppo dell'IA non dovrebbe essere vista come un mezzo in sé, ma come obiettivo per aumentare il benessere. L'intelligenza artificiale affidabile deve far sì che gli esseri umani possano fidarsi della tecnologia. L'IA attendibile dovrebbe rispettare i diritti fondamentali, la regolamentazione applicabile e i principi e valori fondamentali, assicurando uno scopo etico. Anche con buone intenzioni, la mancanza di padronanza tecnologica può causare danni.
https://ec.europa.eu/digital-single-market/en/news/draft-ethics-guidelines-trustworthy-ai

18 dicembre 2018
Global Trends. Alternative Worlds.
Pub: National Intelligence Council.
Un quadro per pensare al futuro e stimolare il pensiero strategico identificando le tendenze critiche e le potenziali discontinuità, con una forte attenzione ai fattori economici e al nesso tra tecnologie dirompenti e crescita economica, nella diversità e complessità dei vari fattori, Questo volume contiene anche un capitolo sulle potenziali traiettorie per il ruolo degli Stati Uniti nel sistema internazionale.
https://globaltrends2030.files.wordpress.com/2012/11/global-trends-2030-november2012.pdf

18 dicembre 2018
Rapport sur les inégalités mondiales 2018. Synthèse.
Pub: World Inequality Lab.
La disuglianza economica è un fenomeno complesso e multidimensionale. Il Rapporto misura le disuguaglianze delle rendite e dei patrimoni in maniera sistematica e trasparente. Il Lab intende colmare un deficit democratico e fornire ai vari attori della società i dati necessari per formare un’opinione pubblica e participare al dibattito sociale con dati concreti sull’economia.
https://wir2018.wid.world/files/download/wir2018-summary-french.pdf

11 dicembre 2018
Lo stato del futuro 19.1.
Pub: Italian Institute for the Future-Millennium Project
Il Rapporto presenta l’evoluzione delle 15 sfide globali: cambiamenti climatici, accesso all’acqua, crescita della popolazione, democratizzazione, potenziamento dei processi decisionali, accesso alle nuove tecnologie, disparità di reddito, salute, educazione, guerre e conflitti, condizione delle donne, crimine organizzato, fabbisogno energetico, progresso scientifico e tecnologico, etica nelle decisioni globali. Miglioramenti e peggioramenti.
www.instituteforthefuture.it/esce-italia-lo-stato-del-futuro-il-rapporto-del-millennium-project-sulle-sfide-dellumanita/

10 dicembre 2018
Our Shared Digital Future Building an Inclusive, Trustworthy and Sustainable Digital Society.
Pub: World Economic Forum.
La pubblicazione è realizzata da leader di aziende, governi, università e società civile che riconoscono collettivamente la necessità di obiettivi condivisi e azioni coordinate per formare un futuro digitale inclusivo e sostenibile. Il documento offre un elenco di iniziative in corso a livello globale e locale e identifica gli sviluppi da osservare in almeno sei obiettivi condivisi relativi all'accesso e all'adozione universale di Internet , la trasformazione digitale, l’identità digitale, la governance, la cyber resilience, i big data.
www3.weforum.org/docs/WEF_Our_Shared_Digital_Future_Report_2018.pdf

9 dicembre 2018
Settling In 2018. Indicators of immigrant integration.
Pub: OECD Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico.
Questo rapporto fornisce un confronto internazionale completo dei risultati dell'integrazione degli immigrati e dei loro figli. Monitora 74 indicatori nelle aree delle competenze e del lavoro, delle condizioni di vita, dell'impegno civico e dell'integrazione sociale in tutti i paesi dell'UE e dell'OCSE, nonché in paesi selezionati del G20 non OCSE. La relazione include un capitolo sulla situazione dei cittadini di paesi terzi nell'UE. Il rapporto include anche capitoli su giovani con un background di immigrati e differenze di genere.
www.oecd.org/els/mig/Main-Indicators-of-Immigrant-Integration-bw.pdf

5 dicembre 2018
ILO Global Estimates on
International Migrant Workers.
Pub: ILO Labour Migration Branch & ILO Department of Statistics.
Questo rapporto dell’International Labour Office mappa lo stato attuale della migrazione del lavoro e le caratteristiche chiave dei lavoratori migranti nel mondo di oggi. Se venissero attuate politiche adeguate, la migrazione di manodopera potrebbe aiutare i Paesi a rispondere ai cambiamenti nella domanda e offerta di lavoro, stimolare l'innovazione e lo sviluppo sostenibile e trasferire e aggiornare le competenze.
www.ilo.org/wcmsp5/groups/public/---dgreports/---dcomm/---publ/documents/publication/wcms_652001.pdf

4 dicembre 2018
Libro bianco per un sviluppo efficiente delle fonti rinnovabili al 2030.
Pub: Confindustria.
Lo sviluppo tecnologico degli impianti per la produzione di energia verde rappresenta l’asse centrale del processo di trasformazione del settore verso gli obiettivi di sostenibilità ambientale ed i risultati importanti degli ultimi anni rendono le rinnovabili sempre più competitive con le fonti tradizionali. Il Rapporto vuole fornire un contributo al dibattito pubblico con riferimento alla Strategia delle fonti rinnovabili nel periodo 2021-2030.
http://confindustria.ge.it/images/Servizi/Energia/20181200_libro_bianco_Fer.pdf

Dicembre 2018
Talent Garden Innovation Report.
Pub: Talent Garden.
Gli utilizzatori di twitter, per quanto riguarda l’innovazione, nelle loro conversazioni discutono di intelligenza artificiale, di start-up e di IoT (Internet delle cose), big data, blockchain, machine learnig. Sono questi i temi prevalenti secondo un’indagine che ha coinvolto 167.922 utenti esaminando 855.432 tweet nei principali Paesi europei.
https://innovation2018.talentgarden.org/wp-content/themes/innovation2018/pdf/EU_TAGInnovationReport.pdf

Dicembre 2018
Intelligenza Artificiale Innovazione Lavoro.
Pub: Federmanager-MIT Technology Review.
Il futuro del lavoro è forse il problema più importante della società italiana in questo momento e i manager possono dare un contributo decisivo per gestire la rivoluzione in atto, soprattutto per la forza del digitale e in particolare dell’automazione. Questa edizione della rivista del MIT, a cura di Gian Piero Jacobelli e Federico Mioni,  contiene numerosi articoli di ricercatori sul tema dello sviluppo futuro del lavoro nel contesto dell’innovazione tecnologica sempre più aggressiva in Italia e all’estero.
www.federmanageracademy.it/wp-content/uploads/2019/01/DossierLavoro2018stampa.pdf

Dicembre 2018
Climate Change Performance Index. Results 2019.
Autori: Jan Burck, Ursula Hagen, Franziska Marten, Niklas Höhne, Christoph Bals.
Pub: Germanwatch, New Climate Institute, CAN Climate Action Network International.
È un’analisi nazionale e internazionale delle politiche climatiche delle Nazioni, condotta da circa 350 esperti in materia di energia e clima. Il documento illustra l’impegno compiuto per attuare gli accordi di Parigi (COP21, dicembre 2015)
www.climate-change-performance-index.org/sites/default/files/documents/ccpi2019_results.pdf

27 novembre 2018
Emissions Gas Report 2018
Pub:  United Nations Environment Programme.
Il rapporto presenta una valutazione degli attuali sforzi nazionali di mitigazione e gli obiettivi che i vari Paesi hanno presentato nei loro contributi a livello nazionale, che costituiscono la base degli accordi di Parigi. Il rapporto presenta anche i modi per colmare il divario esistente di emissioni. In particolare i temi caldi sono la politica fiscale, il ruolo dell'innovazione, il ruolo dell'azione non statale e subnazionale e le modalità per aumentare i contributi determinati a livello nazionale.
www.unenvironment.org/resources/emissions-gap-report-2018

22 novembre 2018
Think Forward Trends Report
Pub: We Are Social
Persone e brand sono connessi in modo significativo. La presentazione affronta una rete sempre in divenire e un’identità dei consumatori sempre mutevole; guarda al ruolo dei marchi nel sistema. Tiene conto dello sviluppo dell’intelligenza artificiale e dell’utilizz d robots intelifegenti. Le soluzioni stanno nell’innovazione digitale.
https://wearesocialit.s3.amazonaws.com/think-forward-report-2019/WAS_ThinkForward_2019_spread.pdf

19 novembre 2018
European SRI Studies 2018.
Pub: EUROSIF A.I.S.B.L. European Sustainable Investment Forum.
Il Rapporto evidenzia una crescita sostenuta per le strategie di investimento più sostenibili e responsabili (SRI). E’ un manifesto a sostegno di un Piano d'azione europeo per la finanza sostenibile. I criteri che definiscono gli investimenti sostenibili e responsabili garantiranno le condizioni di concorrenza trasparenti a sostegno della crescita futura.
www.eurosif.org/wp-content/uploads/2018/11/European-SRI-2018-Study.pdf

Novembre 2018
Report finale IGF Italia 2018.
Pub: Internet Governance Forum.
L’industria 4.0 offre nuovi scenari di sviluppo dell’economia. Il documento riporta i principali risultati del dibattito svoltosi nel corso del Forum IGF Italia 2018. E’ organizzato in tre sezioni. La prima sezione descrive le caratteristiche generali dell’evento, le principali indicazioni emerse raggruppate per temi e le conclusioni finali. La seconda sezione riporta il dibattito delle sessioni plenarie e il dettaglio dei resoconti trasmessi dagli organizzatori delle sessioni. La terza sezione illustra il programma dell’evento.
www.key4biz.it/wp-content/uploads/2019/01/Report-IGF-Italia-2018-in-italiano.pdf

Novembre 2018
Per un’Italia sostenibile: l’SDSN Italia SDGs City. Index 2018.
Autori: Laura Cavalli, Luca Farnia.
Pub: Fondazione Eni Enrico Mattei.
L’Index è un indicatore composito riferito alle città italiane; uno strumento che fornisce il grado di implementazione degli SDGs (Sustainable Development Goals) nei comuni capoluogo di provincia del nostro Paese. Questo Rapporto elabora un database consolidato di indicatori sullo sviluppo sostenibile urbano in Italia da monitorare nel tempo, vuole essere un punto di partenza e di stimolo per una riflessione sul ruolo delle città.
http://unsdsn.org/wp-content/uploads/2018/11/RPT_021_2018_SDG_City.pdf

Ottobre 2018
The Global Wealth Report 2018
Pub: The Credit Suisse Research Institute
Il Rapporto aggiorna le informazioni disponibili sulla ricchezza delle famiglie. Durante i dodici mesi fino alla metà del 2018, la ricchezza globale aggregata è aumentata di $ 14,0 trilioni (4,6%) per un totale complessivo di $ 317 trilioni, superando la crescita della popolazione. La ricchezza per adulto è cresciuta del 3,2%, portando la ricchezza media globale al livello record di $ 63,100 per adulto. Gli Stati Uniti hanno contribuito maggiormente alla ricchezza globale ma non sorprende che la Cina sia ora chiaramente stabilita al secondo posto della gerarchia mondiale della ricchezza. Il paese ha superato il Giappone per quanto riguarda il numero di persone ultra high net worth (UHNW) nel 2009, la ricchezza totale nel 2011 e il numero di milionari nel 2014.
www.credit-suisse.com/corporate/en/research/research-institute/global-wealth-report.html

Ottobre 2018
Global Warming of 1.5°C. Summary for Policymakers.
Pub:  IPCC Intergovernmental Panel on Climate Change.
Relazione sugli impatti del riscaldamento globale di 1,5°C rispetto ai livelli preindustriali e relativi percorsi globali di emissione di gas a effetto serra con riferimento alla Decisione della 21a Conferenza di Parigi (Convenzione quadro delle Nazioni Unite sui cambiamenti climatici). Elementi di valutazione scientifici, tecnici e socioeconomici relativi all’aumento del riscaldamento globale e ai rischi ambientali connessi.
www.ipcc.ch/site/assets/uploads/sites/2/2018/07/SR15_SPM_High_Res.pdf

11 settembre 2018
La securité alimentaire et de la nutrition dans le monde.
Pub: FAO Organisation des Nations Unies pour l’alimentation et l’agriculture.
Il Rapporto fa il punto sui progressi realizzati concretamente per raggiungere l’obiettivo di eliminare la fame e la malnutrizione in tutte le sue forme. Analizza le cause e i fattori che stanno alla base di questa evoluzione. In particolare la sotto-alimentazione è il principale elemento della crisi alimentare. L’insicurezza alimentare è considerata grave. Inoltre il Raporto segnala che occorre rinforzare la capacità di adattamento delle popolazioni alle variazioni climatiche.
www.fao.org/3/I9553FR/i9553fr.pdf

Settembre 2018
L’Italia e gli obiettivi di Sviluppo Sostenibile.
Pub: Alleanza Italiana per lo Sviluppo Sostenibile (ASviS).
E’ un’ampia panoramica della situazione dell’Italia rispetto alle diverse dimensioni dello sviluppo sostenibile e avanza proposte concrete per realizzare politiche in grado di migliorare il benessere delle persone, ridurre le disuguaglianze e aumentare la qualità dell’ambiente in cui viviamo. Vengono anche presentati gli indicatori che illustrano il posizionamento di ogni regione italiana rispetto agli Obiettivi di sviluppo sostenibile.
http://asvis.it/rapporto-asvis-2018/

6 luglio 2018
The state of the World’s forests 2018.
Pub: FAO Organisation des Nations Unies pour l’alimentation et l’agriculture.
Le foreste e gli alberi svolgono ruoli cruciali nella sicurezza alimentare, nell'acqua potabile, nelle energie rinnovabili e nelle economie rurali. Forniscono circa il 20% del reddito per le famiglie rurali nei paesi in via di sviluppo, il carburante per cucinare e riscaldarsi per una persona su tre in tutto il mondo. Il Rapporto identifica le azioni da intraprendere e le misure per lavorare in modo più efficace con il settore privato. Il settore forestale informale deve essere trasformato per apportare maggiori benefici economici, sociali e ambientali.
www.fao.org/documents/card/en/c/I9535EN

Giugno 2018
Mediterraneo in trappola. Come salvare il mare dalla plastica.
Autori: Eva Alessi, Giuseppe di Carlo
Pub: WWF World Wildlife Forum.
L’Europa, il secondo maggiore produttore di plastica al mondo dopo la Cina, riversa in mare ogni anno tra le 150 e le 500 mila tonnellate di macroplastiche e tra le 70 e 130 mila tonnellate di microplastiche. Il Mediterraneo che rischia di trasformarsi in una vera e propria “trappola di plastica”. Entrando nella catena alimentare, i frammenti minacciano le specie animali e mettono a rischio anche la salute umana.
http://assets.wwfit.panda.org/downloads/plastics_med_finale_italia_def_low.pdf

31 Maggio 2018
Guida dell’OCSE sul dovere di diligenza per la condotta d’impresa responsabile Pub: OCSE Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico
L’obiettivo della Guida OCSE è quello di offrire alle imprese un supporto pratico usando un linguaggio semplice per spiegare le raccomandazioni sul dovere di diligenza e le relative disposizioni. Attuare queste raccomandazioni aiuta le imprese ad evitare e ad affrontare gli impatti negativi sui lavoratori, sui diritti umani, sull’ambiente, sulla corruzione, sui consumatori e sul governo societario, che possono essere ricondotti alle loro attività, alla loro catena di fornitura e ad altre relazioni commerciali dell’impresa.
https://mneguidelines.oecd.org/Guida-dell-ocse-sul-dovere-di-diligenza-per-la-condotta-d-impresa-responsabile.pdf

16 maggio 2018
World Urbanization Prospects: the 2018 Revision.
Pub: United Nations.
La popolazione urbana del mondo è cresciuta rapidamente da 751 milioni nel 1950 a 4,2 miliardi nel 2018 Questa Revisione rileva che i futuri aumenti delle dimensioni della popolazione urbana mondiale dovrebbero essere altamente concentrati in pochi paesi. Insieme, India, Cina e Nigeria rappresenteranno il 35% della crescita prevista della popolazione urbana mondiale tra il 2018 e il 2050. Entro il 2050 si prevede che l'India aggiungerà 416 milioni di abitanti delle città, la Cina 255 milioni e la Nigeria 189 milioni.
https://population.un.org/wup/Publications/Files/WUP2018-KeyFacts.pdf

Maggio 2018
Stronger toghether: collaborations & alliances in the tv/video ecosystem.
Pub: Egta (Television & Radio Sales Houses).
L'ascesa della grande tecnologia delle piattaforme ha trasformato il business dei mass media. I singoli editori competono contro ‘i pesi massimi’ online. Mentre la televisione si evolve online, la maggior parte della spesa pubblicitaria digitale viene incanalata nelle casse dei giganti della tecnologia. Un numero crescente di emittenti stanno unendo le loro forze concorrenti per proteggere e migliorare la loro posizione nel mercato audiovisivo.
www.egta.com/documents/2018_egta_collections_tv_alliances.pdf

2018

World Happiness Report 2018.

Autori: John F. Helliwell, Richard Layard and Jeffrey D. Sachs.

Pub: Sustainable Development Solutions Network.

E’ un’indagine sullo stato della felicità globale, classifica 156 Paesi per il loro livello di felicità e 117 Paesi per la felicità dei loro immigrati. Mostra sia il cambiamento che la stabilità. Sono sei le variabili chiave che sono state trovate per sostenere il benessere: reddito, speranza di vita in buona salute, sostegno sociale, libertà, fiducia e generosità.

http://worldhappiness.report/ed/2018/

2018

World Report 2018.

Pub: Human Rights Watch.

Il Rapporto mondiale annuale riassume le condizioni dei diritti umani in 90 paesi e territori in tutto il mondo nel 2017. Riflette un ampio lavoro investigativo condotto durante l'anno dallo staff di Human Rights Watch (organizzazione indipendente non governativa, supportata da contributi di privati e fondazioni, non accetta fondi governativi, direttamente o indirettamente) spesso in stretta collaborazione con attivisti nazionali per i diritti umani.

www.hrw.org/world-report/2018

Novembre 2017

Jobs lost, job gained: workforce transitions in a time af automation. Executive Summary.

Pub: Mc Kinsey Global Institute.

Il Rapporto tratta dell'automazione e sul suo impatto sulle attività lavorative. Esamina gli scenari-guida, in 46 Paesi che rappresentano quasi il 90% del PIL globale, con l’analisi di un ricco mosaico di potenziali cambiamenti nelle occupazioni nei prossimi anni. Sono fondamentali le implicazioni per le competenze e le retribuzioni della forza lavoro.

www.mckinsey.com/featured-insights/future-of-work/jobs-lost-jobs-gained-what-the-future-of-work-will-mean-for-jobs-skills-and-wages

Aprile 2017
Accelerare l’ecosistema locale per l’innovazione sociale di Milano.
Pub: Comune di Milano.
Il documento insiste sulla collaborazione tra pubblico e privato affinché Milano possa competere a livello nazionale ed europeo per diventare un punto di riferimento di innovazione e sostenibilità. Sono stati avviati sei gruppi di lavoro tematici corrispondenti ai sei pilastri delle Smart Cities: Smart Economy, Smart Living, Smart Environment, Smart Mobility, Smart People, Smart Governance.
www.lavoroeformazioneincomune.it/wp-content/uploads/2017/04/Libro-Bianco-di-Milano-2017-WEB.pdf

Gennaio 2013
Global Trends 2030: Alternative Worlds.
Pub: Istituto Italiano di Studi Strategici.
Nel rapporto sono stati identificati i principali megatrend del mondo in trasformazione: l’aumento del potere degli individui, la diffusione di potere a favore di network poliedrici e la sua redistribuzione dall’Occidente verso Oriente e verso Sud, i modelli demografici caratterizzati dall’invecchiamento delle popolazioni e dall’esplosione della classe media, le sfide connesse alle risorse naturali.
https://globaltrends2030.files.wordpress.com/2012/11/global-trends-2030-november2012.pdf