2022*******

.  

ULTIME INFORMAZIONI PUBBLICATE / LATEST INFO ONLINE ON THIS SITE
Non ci sono link dalla Homepage. Vai nella barra laterale di sinistra e clicca sul nome della sezione segnalata.
There is no link from the Homepage. Go to the left sidebar and click on the name of the marked section.

Homepage: 1° luglio 2022 = Al ballo planetario. By Paolo Lutteri.
Reports 2022: Giugno 2022 = Plastic Pollution Prevention Final Report. By Eunomia.
Reports 2022 : 14 giugno 2022 = Piano per la transizione ecologica (Italia). By Comitato interministeriale per la transizione ecologica.
Reports 2022: 7 giugno 2022 = Global Economic Prospects. By World Bank Group.
Homepage collection: 1° giugno 2022 = Sopravvivenza. By Paolo Lutteri.

1° luglio 2022
Al ballo planetario
Negli ultimi 100 anni della storia del nostro pianeta le civiltà hanno generato un’accelerazione esponenziale della produzione industriale, tecnologica e scientifica, delle idee e della cultura, senza risolvere le grandi disuguaglianze sociali. Sono aumentate le relazioni tra individui, le esperienze e le conoscenze delle storie di vita e di politica. E’ aumentata la ‘connessione’ tra persone, cose, fatti, opinioni. Le cause e le soluzioni sono intrecciate. E’ aumentata anche la complessità dei sistemi, delle procedure burocratiche, delle analisi e delle prospettive ed è cresciuta la difficoltà del discernimento. Grazie a mass media e social media, molti ‘concetti’ locali sono stati travolti da una esperienza planetaria che supera confini politici, barriere linguistiche e morali. La globalizzazione delle percezioni conduce tutti a partecipare al ballo planetario.
Un ballo turbolento, con numerosi protagonisti arroganti, molti esperti inascoltati, tante risorse sprecate, ricchezze e povertà immeritate, popolazioni imbrigliate dai governanti. Ma il ballo è globale, oggi non ci può essere benessere solo per alcuni, la sopravvivenza è un problema di tutti, anche di chi non si accorge dei rischi o non vuole accorgersene e crede di non partecipare alle danze.
I terrestri cercano perlopiù la sopravvivenza a breve termine: soddisfare i bisogni (e le voglie) giorno per giorno o poco oltre. La programmazione è roba da saccenti, o da benestanti, o da studenti. Gli asset energetici, le misure ecologiche e il rispetto sociale non sono priorità per il popolaccio. E’ più facile contestare le tasse, le normative, cercare il piacere delle emozioni che aver voglia di partecipare alla riparazione di un’organizzazione sociale disastrata o di una democrazia degradata. La manutenzione sociale è scarsa.
Il compito della nostra Fondazione è complicato, difficile, ma ci siamo dati alcune priorità di conoscenza intellettuale, per mantenere almeno la coscienza e la responsabilità verso i nostri discendenti. La coscienza che il ballo in corso è planetario.
   Paolo Lutteri
Direttore Centro Documentazione Formazione Fondazione Salvetti

Come una biblioteca, le pagine di questo sito vogliono contribuire allo sviluppo sostenibile della società umana, offrendo strumenti di conoscenza e di formazione tecnologica e scientifica per contribuire al progresso e per la cultura della migliore manutenzione della produzione industriale e dei servizi commerciali.

July 1st, 2022
At the planetary dance
In the last 100 years of the history of our planet, civilizations have generated an exponential acceleration of industrial, technological and scientific production, of ideas and culture, without resolving the great social inequalities. Relationships between individuals, experiences and knowledge of life stories and politics have increased. The 'connection' between people, things, facts, opinions has increased. The causes and the solutions are entangled. The complexity of systems, bureaucratic procedures, analyzes and perspectives has also increased and the difficulty of discernment has increased. Thanks to mass media and social media, many local 'concepts' have been overwhelmed by a planetary experience that goes beyond political boundaries, linguistic and moral barriers. The globalization of perceptions leads everyone to participate in the planetary dance.
A turbulent dance, with numerous arrogant protagonists, many unheeded experts, many wasted resources, undeserved wealth and poverty, populations harnessed by the rulers. But dance is global, today there can be no well-being for just a few, survival is a problem for everyone, even for those who do not realize the risks or do not want to notice them and believe they are not participating in the dances.
Humans mostly seek short-term survival: satisfying needs (and cravings) on a day-to-day basis or beyond. Programming is stuff for the knowledgeable, or for the wealthy, or for students. Energy assets, ecological measures and social respect are not priorities for the populace. It is easier to challenge taxes, regulations, seek the pleasure of emotions than wanting to participate in the repair of a disastrous social organization or a degraded democracy. Social maintenance is poor.
The task of our Foundation is complicated, difficult, but we have given ourselves some priorities of intellectual knowledge, to at least maintain awareness and responsibility towards our descendants. The awareness that the dance in progress is planetary.
   Paolo Lutteri
Director of the Salvetti Foundation Documentation Education Center

Like a library, the pages of this website want to contribute to the sustainable development of human society, offering tools for knowledge and technological and scientific education, in order to support the progress and culture of the best maintenance of industrial production and commercial services.

Nel video, Stefano Salvetti, Presidente della Fondazione Salvetti, ne illustra nell'intervista la missione e le attività


In the video, Stefano Salvetti, President of the Salvetti Foundation, talks about its mission and activities.