2022***********

.  

ULTIME INFORMAZIONI PUBBLICATE / LATEST INFO ONLINE ON THIS SITE
Non ci sono link dalla Homepage. Vai nella barra laterale di sinistra e clicca sul nome della sezione segnalata.
There is no link from the Homepage. Go to the left sidebar and click on the name of the marked section.

Media News: 17 novembre 2022 = La Metacity di De Kerckhove. By Paolo Lutteri.
Reports 2022: 15 novembre 2022 = Coal in Net Zero Transitions Strategies By International Energy Agency.
Reports 2022: 14 novembre 2022 = Results 2023 - Monitoring Climate Mitigation Efforts. By CCPI.
Notizie: 10 novembre 2022 = 30° Congresso A.I.MAN e 3° Italian Maintenance Manager Award.
Media News: 9 novembre 2022 = Pensieri e pensieri. By Paolo Lutteri.
Reports 2022: 8 novembre 2022 = Integrity Matters: Net Zero Commitments . By The UN High-level Expert Group.
Reports 2022: 7 novembre 2022 = Carbon Billionaires: The investment emissions of the world’s richest people. By Oxfam.
Reports 2022:  6 novembre 2022 = Provisional State of the Global Climate 2022. By WMO (World Metereological Association).
Gallery: 5 novembre 2022 = Europe's environment. By Conservation International.
Media News: 2 novembre 2022 = Tra l'incudine e il martello. By Paolo Lutteri.
Reports 2022: 1° novembre 2022 = The Land Gap Report.
Reports 2022: 1° novembre 2022 = Too Little, Too Slow - Climate adaptation failure puts world at risk. By UNEP Adaptation Gap Report 2022.
Homepage: 1° novembre 2022 = La manutenzione è cultura, è storia, è scienza. By Paolo Lutteri.
Reports 2022: 27 ottobre 2022 =
The closing window. Emissions Gap Report. By UNEP.
Media News: 26 ottobre 2022 = Quanti colori! By Paolo Lutteri.
Reports 2022: 25 ottobre 2022 =
Lancet Countdown: towards a climate resilient future. By Lancet Public Health 2022.
Media News: 19 ottobre 2022 = Segnaletiche sovrapposte. By Paolo Lutteri.
Reports 2022: 13 ottobre 2022 = Living Planet Report 2022. By WWF e ZSL (Società Zoologica di Londra).
Reports 2022: 12 ottobre 2022 = The last hurrah - Allianz Global Wealth Report 2022. By Allianz Research.
Media News: 12 ottobre 2022 = I cinesi nel metaverso. By Paolo Lutteri.
Reports 2022: 11 ottobre 2022 = Global financial stability report.
By International Monetary Fund.
Reports 2022: 11 ottobre 2022 = EU Annual Report on the State of Regions and Cities 2022. By European Committee of the Regions.
Reports 2022: 5 ottobre 2022 = Europe’s Environment. The 7th Pan-European Environmental Assessment. By UN Environment Programme.
Reports 2022: 5 ottobre 2022 =  European judicial systems CEPEJ Evaluation Report. By Council of Europe.
Notizie: 5 ottobre 2022 =
MaintenanceStories 2022
. By A.I.MAN.
Media News: 5 ottobre 2022 = Quale Realtà? By Paolo Lutteri.
Homepage collection: 1° ottobre 2022 = Manutenzione e rinnovamento. By Paolo Lutteri.



Come Fondazione Salvetti non vogliamo completamente trascurare i rumori dell’attualità e della politica quotidiana nostrana (li ascoltiamo e li commentiamo altrove), ma qui guardiamo a un orizzonte largo. Le sezioni di questo sito raccolgono documenti e notizie, ma sarebbero utili anche per ospitare un dibattito, un confronto di opinioni e di esperienze sul mondo anche di non soci della Fondazione. Ben vengano!

1° novembre 2022
La manutenzione è cultura, è storia, è scienza.
Aumenta la complessità dei sistemi, siamo tutti d’accordo. Aumenta anche la sensibilità di chi analizza il mondo, i governi, le economie, le culture e la natura. Mi permetto di avanzare qualche constatazione personale.
Gli storici hanno prospettato, già nell’antichità, uno sviluppo della civiltà per fasi successive e per onde alterne, come dire progresso-decadenza-progresso-decadenza. Qualcuno ha annunciato catastrofi e perfino l’apocalisse finale, ma qualcun altro ha continuato a seminare, piantare nuovi alberi, fare figli, aprire imprese per il futuro.
Gli strumenti di analisi e di conoscenza oggi non sono più affidati alle divinazioni, né alle percezioni soggettive, né a documentazioni locali. Ormai gli abitanti del nostro pianeta sono interconnessi dai mezzi di comunicazione di massa e personali e dispongono di computer e masse enormi di dati. Le risorse economiche non sono distribuite equiparatamente, ma certe aspirazioni sembrano essere un patrimonio comune, anche con contenuti discordanti.
L’attuale crisi planetaria è il risultato di una industrializzazione non sostenibile che ha fatto crescere l’instabilità e le disuguaglianze sociali insieme all’inquinamento. Ma è cresciuta anche l’istruzione e la competenza tecnologica. I successi della scienza non sono ancora del tutto trasparenti e operativi, eppure ci sono due versanti del sapere che ci aiuteranno a mantenere il mondo e a gestirne il futuro.
Il primo è quello della fisica atomica (e sub-atomica), dalla quale ci aspettiamo una soluzione dei problemi energetici. Il secondo è quello delle esplorazioni spaziali, il laboratorio più avanzato di ogni esperienza industriale e l’osservatorio della consapevolezza cosmica.  Questi due versanti, non isolati ma agganciati con tante altre discipline specifiche e con la tecnologia digitale, non riguardano un Paese o un’ideologia, sono comuni per tutto l’ecumene, umano, animale, vegetale, ambientale.
Qual è l’ostacolo? Un’organizzazione sociale troppo burocratica e troppo frantumata, fonte perfino di guerre. Siamo ancora lontani da una larga convergenza politica, che pur nel rispetto di una pluralità di punti di vista costruisca un futuro condiviso per un unico popolo: i terrestri. E che nessuno osi dire che questa visione è retorica, perché è una costante dello sviluppo, dalla competizione tra tribù alle guerre di conquista degli imperi, ai conflitti tra Stati e ideologie, alle Organizzazioni Internazionali di oggi, anche se mutilate dai veti e dalle inefficienze.
Al ballo, bisogna ballare, con la coscienza della manutenzione e dell’innovazione. Con i sensori dell’intelligenza artificiale e col cervello sveglio.
   Paolo Lutteri
Direttore Centro Documentazione Formazione Fondazione Salvetti

Come una biblioteca, le pagine di questo sito vogliono contribuire allo sviluppo sostenibile della società umana, offrendo strumenti di conoscenza e di formazione tecnologica e scientifica per contribuire al progresso e per la cultura della migliore manutenzione della produzione industriale e dei servizi commerciali.

As the Salvetti Foundation we do not want to completely neglect the noises of current affairs and local daily politics (we listen to them and comment on them elsewhere), but here we look at a broad horizon. The sections of this site collect documents and news, but they would also be useful for hosting a debate, a comparison of opinions and experiences on the world, even of non-members of the Foundation. Welcome!

November 1st, 2022
Maintenance is culture, it is history, it is science.
The complexity of the systems increases, we all agree. It also increases the sensitivity of those who analyze the world, governments, economies, cultures and nature. Allow me to make some personal findings.
Historians have already envisaged, in ancient times, a development of civilization by successive phases and by alternating waves, as if to say progress-decadence-progress-decadence. Someone announced catastrophes and even the final apocalypse, but someone else continued to sow, plant new trees, have children, open businesses for the future.
The tools of analysis and knowledge today are no longer entrusted to divination, nor to subjective perceptions, nor to local documentation. By now the inhabitants of our planet are interconnected by mass and personal media of communication and have computers and big data. Economic resources are not distributed equally, but certain aspirations seem to be a common heritage, even with conflicting contents.
The current planetary crisis is the result of an unsustainable industrialization that has increased instability and social inequalities along with pollution. But education and technological competence have also grown. The successes of science are not yet fully transparent and operational, yet there are two sides of knowledge that will help us maintain the world and manage its future.
The first is that of atomic (and sub-atomic) physics, from which we expect a solution to energy problems. The second is that of space exploration, the most advanced laboratory of any industrial experience and the observatory of cosmic awareness. These two sides, not isolated but linked with many other specific disciplines and with digital technology, do not concern a Country or an ideology, they are common to the entire ecumene, human, animal, plant, environmental.
What is the obstacle? A social organization that is too bureaucratic and too fragmented, even a source of wars. We are still a long way from a broad political convergence, which, while respecting a plurality of points of view, builds a shared future for a single people: the terrestrials. And that no one dares to say that this vision is rhetorical, because it is a constant of development, from competition between tribes to wars for the conquest of empires, to conflicts between States and ideologies, to today's International Organizations, even if mutilated by vetoes and inefficiencies.
At the dance, you have to dance, with the awareness of maintenance and innovation. With artificial intelligence sensors and an awake brain.
   Paolo Lutteri
Director of the Salvetti Foundation Documentation Education Center

.
Like a library, the pages of this website want to contribute to the sustainable development of human society, offering tools for knowledge and technological and scientific education, in order to support the progress and culture of the best maintenance of industrial production and commercial services.

Nel video, Stefano Salvetti, Presidente della Fondazione Salvetti, ne illustra nell'intervista la missione e le attività


In the video, Stefano Salvetti, President of the Salvetti Foundation, talks about its mission and activities.